La Forza Economica del Lussemburgo

Il cuore verde d’Europa: così viene definito il Lussemburgo, che presenta un terzo del proprio territorio coperto di foreste. Tuttavia questa denominazione può essere fuorviante, indicando anche un’economia che si basa soprattutto sul settore forestale, turistico o agricolo. Niente di più sbagliato: questo piccolo Stato dell’Unione Europea basa la propria ricchezza soprattutto sul settore bancario e minerario, è altamente industrializzato e prospero e presenta un PIL pro-capite che è primo tra gli Stati europei mentre su scala mondiale si muove tra il primo e il secondo posto al mondo, alternandosi con il Quatar a seconda dei periodo di riferimento.

La forza economica del Lussemburgo è data soprattutto da un sistema economico aperto, con un’elevata percentuale dei beni (circa l’80%) prodotta per l’esportazione. Per incrementare questo già sviluppato settore, inoltre, il Granducato del Lussemburgo ha puntato molto sulle intensificazioni del trasporto, aereo, ferroviario e fluviale.

 

La situazione economica del Granducato del Lussemburgo

Come già accennato, la forza economica del Lussemburgo si basa soprattutto sul settore industriale e su quello finanziario. Poco sviluppato, invece, il primario: l’agricoltura ha un peso quasi irrilevante sul PIL e interessa soprattutto la produzione di vino, patate e cereali.

Di maggiore importanza, invece, l’industria, che è caratterizzata da una produzione storica di acciaio e ferro. Il gruppo siderurgico Arcelor-Mittal Steel s.a., leader mondiale del settore, ha sede proprio a Lussemburgo.

Negli ultimi anni, accanto a queste due principali industrie, si sono aggiunti il settore chimico, quello della produzione di materiali plastici, del legno e del vetro. Inoltre, sempre attenta a mantenere il passo con i tempi, l’industria lussemburghese si è interessata con successo anche agli strumenti di precisione e all’elettronica.

Un altro esempio dell’eccellenza lussemburghese è dato dalla SES Global, società di servizi di comunicazione e broadcasting che, con la sua flotta di oltre cinquanta satelliti, rappresenta il principale operatore satellitare attivo su scala mondiale.

Il settore finanziario e le banche

Tra i cardini dell’economia del Lussemburgo vi è sicuramente il settore finanziario. Il Granducato del Lussemburgo presenta un’elevata capacità di attrarre fondi di investimento e si pone come piazza finanziaria più quotata al mondo, seconda solo agli Stati Uniti d’America.

Leader nella distribuzione cross-border dei fondi di investimento, il Granducato di Lussemburgo si pone anche come il più importante centro europeo nel settore del private banking. Queste attività finanziarie rappresentano circa il 38% del valore aggiunto del prodotto del Lussemburgo: la loro forza è tale da essere riuscire a superare senza troppe difficoltà la crisi economica e finanziaria che ha attanagliato l’Europa nel 2008. Oggi il Granducato del Lussemburgo presenta circa 150 banche internazionali e oltre 300 istituzioni finanziarie. Va poi sottolineato che quando si parla di settore finanziario si intendono anche tutti questi servizi che possono essere definiti complementari a tale settore e che vanno dalla consulenza di strategia all’assistenza legale, dalla revisione contabile all’assistenza fiscale nazionale e internazionale.

Link e informazioni utili

ECONOMIA:

Ministero dell’Economia:
www.etat.lu/ECO

 

Board of Economic Development:
www.bed.public.lu

 

COMMERCIO:

Camera di Commercio di Lussemburgo:
www.cc.lu

 

Camera di Commercio Italo-Lussemburghese:
www.ccil.lu

 

Fiere internazionali di Lussemburgo:
www.fil.lu

 

INDUSTRIA:

Federazione degli Industriali Lussemburghesi:
www.fedil.lu

 

FINANZE:

Ministero delle Finanze:
www.etat.lu/FI

 

Commissione di Sorveglianza del Settore Finanziario:
www.cssf.lu

 

Osservatorio Giuridico del Settore
Finanziario a Lussemburgo
www.codeplafi.lu

 

Associazione delle Banche e dei Banchieri lussemburghesi:
www.abbl.lu

 

Associazione Lussemburghese per
i Fondi di Investimento:
www.alfi.lu

 

La Borsa di Lussemburgo:
www.bourse.lu

 

Finanza a Lussemburgo:
www.finance.luxweb.com

PRODUZIONE AUDIOVISIVA:

Servizio dei Media e Comunicazioni dello Stato:
www.mediacom.public.lu

 

Fondo nazionale di Sovvenzioni alla
Produzione Audiovisiva:
www.filmfund.lu

 

Media Desk Luxembourg:
www.mediadesk.lu

 

IL LUSSEMBURGO IN NUMERI:

Servizio Centrale delle Statistiche e degli Studi Economici:
www.statec.lu

 

INFORMAZIONI:

sugli investimenti industriali:
www.bed.public.lu

 

sulla costituzione di una società:
www.cc.lu

 

sulle opportunità di lavoro
www.gouvernement.lu/

sulle manifestazioni internazionali:
www.fil.lu